SPORT E SISTEMA IMMUNITARIO, l’esercizio fisico come difesa

Pubblicato il: 26 Febbraio 2020

SISTEMA IMMUNITARIO: insieme di meccanismi messi in atto dal nostro corpo per contrastare e combattere agenti esterni che potrebbero intaccare, anche in maniera permanente, l’organismo (es. batteri, parassiti, funghi, virus). E’ fondamentalmente un processo di difesa, uno scudo naturale, presente fin dalla nascita.

L’ESERCIZIO FISICO ha molti effetti positivi sul nostro organismo, in particolare, se praticato con regolarità provoca degli aggiustamenti e adattamenti in molti apparati. Questo si verifica anche nel sistema immunitario.

Molte ricerche hanno stabilito con sicurezza che l’attività fisica è la causa di modificazioni dell’immunità organica, cioè di modifiche delle naturali difese che l’organismo ha a disposizione per fronteggiare attacchi che provengono dall’esterno.

Nello specifico, durante una singola seduta di sport si osservano numerosi cambiamenti sui globuli bianchi e un aumento dei linfociti B e T. ( I globuli bianchi sono “l’esercito” del nostro organismo, sono le cellule più specializzate all’interno del corpo per combattere agenti esterni. I linfociti B sono le cellule che producono gli anticorpi; i linfociti T svolgono il ruolo fondamentale di distruzione delle cellule infettate dai microbi.)
In conseguenza a ciò, diminuisce la probabilità di contrarre malattie da raffreddamento come influenza, raffreddore, tosse e mal di gola.

Studi condotti sugli atleti e su persone che praticano attività fisica in modo regolare hanno evidenziato che l’allenamento moderato, che mantiene in forma l’organismo senza stressarlo, contribuisce a potenziare la capacità di contrastare i virus respiratori prima che possano attecchire e causare i tipici malanni stagionali.